Esportare immagini in evidenza degli articoli in WordPress

Esportare immagini in evidenza su Wordpress: vi spiego come esportare e reimportare correttamente gli articoli con le proprie immagini!
esportare immagini in evidenza wordpress

Chi lavora con la piattaforma WordPress, molte volte, ha dovuto scontrarsi con l’esportazione delle immagini in evidenza dei singoli articoli: bene, oggi vi dirò come ovviare a questo scomodo problema.

Quante volte abbiamo pensato che basti semplicemente generare ed esportare, tramite la funzionalità apposita, il file .xml da importare nella nuova installazione WordPress? Quante volte siamo rimasti delusi dal fatto che le immagini in evidenza non vengano importate? Vi capisco.

In realtà, per esportare immagini in evidenza degli articoli in WordPress, abbiamo due strade da percorrere:

  • salvare ed assegnare, manualmente, le immagini ad ogni singolo articolo
  • utilizzare un favoloso plugin che ci viene in soccorso

È abbastanza ovvio che la prima soluzione può essere attuabile se abbiamo un numero di articoli molto ridotto ma, se gestiamo tanti articoli, ecco che il plugin che sto utilizzando con soddisfazione da qualche settimana è la vera soluzione al problema.

Come esportare le immagini in evidenza degli articoli WordPress?

Scarichiamo, innanzitutto, il plugin in questione: Export media with selected content: una volta scaricato, installato ed attivato, non bisogna applicare alcuna impostazione. Il prossimo passo è quello di esportare gli articoli tramite la funzionalità nativa di WordPress: andiamo, quindi, su Strumenti -> Esporta ed impostiamo le voci richieste come nello screen.

Se notate bene, è comparsa una nuova voce da spuntare tra le opzioni: quella voce è Export media with selected content. Questa voce sarà quella che permetterà ai nostri articoli di essere accompagnati dall’immagine in evidenza.

Ultimo passo da percorrere, per esportare immagini in evidenza degli articoli in WordPress, è quella di andare sulla nostra nuova installazione ed importare il file .xml generato da Strumenti -> Importa: potrebbe essere necessario installare un plugin supplementare che la piattaforma stessa consiglia. Et voilà, tutto è sistemato!

Due tips prima di effettuare l’operazione:

  • questo tipo di export/import richiede una quantità di memoria tanto grande quanto sono gli articoli da esportare. Il processo potrebbe bloccarsi se il server su cui poggia il vostro sito non ha altrettanta memoria assegnata a questo tipo di operazioni.
  • una volta importati gli articoli, ricordatevi di riassegnare gli autori. Sarà un passaggio che vi ricorderà WordPress stesso, ma è giusto che lo teniate a mente.

Commenta il post