NextDNS, un nuovo modo di proteggere la navigazione

NextDNS è il servizio che permette di avere una protezione a tutto tondo contro le minacce che possiamo trovare giornalmente sul web.
nextdns

Come stiamo vedendo da qualche mese a questa parte, la navigazione web sta diventando sempre più “complicata”. Si stanno susseguendo, infatti, tantissime segnalazioni di leak di dati personali derivati da falle in molti dei servizi che utilizziamo, ma non solo. In aggiunta a questo discorso, è buona norma utilizzare dei sistemi che permettano di essere più protetti durante le attività di tutti i giorni. Ma come possiamo essere più protetti sul web? Ci sono diverse soluzioni ma, da qualche mese a questa parte in accoppiata alla mia VPN preferita (ciao Surfshark), sto utilizzando NextDNS.

Cosa è NextDNS?

NextDNS, sul suo sito, si autodefinisce come “Il nuovo firewall per l’internet moderno”: effettivamente, mi sento di appoggiare questa definizione. Con l’aggiunta di alcuni DNS generati dal servizio, possiamo accedere ad una sequela di opzioni atte ad aumentare la sicurezza della nostra navigazione, ma anche ad aumentare il livello di privacy della stessa.

Sembra interessante: come posso utilizzare NextDNS?

NextDNS è un servizio davvero polivalente. Tendenzialmente, per utilizzarlo, basta scaricare l’app disponibile per iOS ed Android o quella disponibile per macOS, Windows e Linux. Addirittura, forniscono un’estensione per browser o la possibilità, tramite DNS forniti dall’azienda, di utilizzare il servizio su un router per evitare di installare app sui propri dispositivi.


Una volta installato il programma, come dicevo prima, il servizio è già attivo e funziona tranquillamente: ma NextDNS può andare oltre questo. Se registrate un account sul sito, vi verrà fornito un ID che vi permetterà di associare il vostro account su tutti i dispositivi che volete. Questo è molto utile perchè potete settare tutte le opzioni della privacy una sola volta e poi ritrovarvele comodamente su tutti i devices su cui avete effettuato il login.

Come può aiutarmi con la privacy?

Come detto in apertura, NextDNS offre una vasta gamma di soluzioni per poter aumentare al massimo la propria privacy sul web. L’interfaccia backend del servizio è abbastanza chiara e lineare: tutte le opzioni che potete settare per personalizzare al massimo il vostro livello di sicurezza le trovate nella tab “Sicurezza” e “Privacy”.

Nel tab Sicurezza, queste sono le voci che ho attivato affinchè siano funzionanti:

  • Feed di intelligence sulle minacce
  • AI-Driven Threat Detection
  • Google Navigazione sicura
  • Protezione dal criptojacking
  • Protezione dagli attacchi DNS rebinding
  • Protezione dagli attacchi omografi IDN
  • Protezione dal typosquatting
  • Protezione dagli algoritmi di generazione di domini (DGA)
  • Blocca domini appena registrati (NRD)
  • Blocca domini parcheggiati
  • Blocca il materiale pedopornografico

 

Nel tab Privacy, invece:

  • Protezione dal tracciamento nativa
  • Blocca tracker di terze parti mascherati

 

Insomma, NextDNS è un ottimo servizio che può rimpiazzare facilmente la vostra installazione PiHole qualora voleste una soluzione pronta senza doversi sbattere troppo in configurazioni varie. Il bello di questo “firewall per l’internet moderno” è che è gratis per le prime 300.000 query/mese, dopo di che il servizio non effettuerà più il suo lavoro fino al mese successivo. Interessante anche il prezzo a cui viene proposto l’account “premium”: solo 1.99€/mese per avere un’arma in più contro le minacce che il web riserva.

Scarica NextDNS

Commenta il post